Oggi è domenica 18 agosto 2019, 4:58




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
 Luce gelida. 
Autore Messaggio
Mega Postatore
Mega Postatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 maggio 2007, 1:51
Messaggi: 1552
Località: Maraudon
Messaggio Luce gelida.
La tormenta imperversava in quel di Winterspring, come tutte le notti d’altronde…
In quelle lande lasciate a se stesse non esisteva ne estate ne inverno ma solo neve, freddo e morte.
Dalla piccola finestra, ormai quasi totalmente ricoperta di nevischio, le luci della piccola distante città sembravan danzare a ritmi convulsi come a ricordare un macabro rituale di morte. Canti di lupi e fischi di vento rompevan il bianco silenzio attorno all’unico capanno e la fioca luce che ne usciva sembrava sparire come trascinata dal vento.

Al suo interno nulla si muoveva tranne le ombre generate dal debole focolare che ormai stava per spegnersi.

L’uomo lo fissava immobile dalla suo sedia consapevole di quello che stava per accadere: a fuoco spento la casa sarebbe restata totalmente al buio. Quel buio che aveva sempre odiato, quel buio che un anno prima aveva imparato a dominare e a sconfiggere, quel buio…

Mentre l’ultima scaglia di legno perdeva il suo vivo colore l’ultima cosa che cercò di vedere furono le sue mani, piegate da tante battaglie ma anche quelle sera, come tutte le sere da un mese a quella parte, non successe niente. La luce che una volta scorreva nelle sue mani ora era sparita e lui il motivo lo sapeva fin troppo bene… quella luce dono degli dei donava vita e morte, sanava ferite degli amici e inesorabile colpiva i nemici, ma tutto ha un prezzo e l’uomo lo sapeva bene. “Era un dono, non un regalo!” si disse “La brama di potere mi allontanava dalla cattedrale ma IO ero troppo stupido per rendermene conto, vero?! Povero sciocco… Tutto il potere che bramavo a questo mi ha portato!!”

Un urlo squarciò il silenzio di quelle lande gelide e mentre con una mano allontanava da se il grosso tavolo in legno un lieve bagliore illuminò la stanza. Nella foga di rabbia il mobile aveva urtato il vecchio baule posizionato nell’angolo, facendolo aprire portando alla sua vista due cose che avrebbe voluto non vedere.
“Cosa…”
In quel baule giacevano due armature avvolte in teli pesanti utili, non a tener l’acciaio al loro interno protetto dal tempo,ma a nasconderli ad un occhio ora indegno. Si avvicino al bagliore camminando lentamente pensando a cosa potesse essere quella luce che pian piano cresceva arrivando ora ad illuminare la parete più lontana della piccola casetta.
I due fagotti erano a i suoi piedi, si poteva sentire il rancido odore di sangue provenire da quello più grosso ma quello scintillio non proveniva da li ma bensì dall’altro. Con uno scatto improvviso allontano da se quel fastidioso oggetto e rimase a fissare assorto quello rimasto.
“Da cosa può arrivare questa luce?” si chiese.
Si decise ad aprire il telo. Ora la stanza era completamente invasa da quella luce. Con cura spostò a lato lo scudo e il martello sottostante e frugando gelosamente all’interno della levigata corazza trovò quel che cercava, quello che da giorni aveva inutilmente cercato di riavere indietro. Stretto nel suo pugno di luce quel regalo fatto dal fratello di Ironforge brillava come non mai e portandoselo al petto riuscì a intravedere il suo volto nello specchio sopra il camino.
“E’ tempo di tornare” si disse.


-Penitenza e redenzione-
Tratto da ‘Le memorie di Yuza’

_________________
Immagine

Fatti non pugnette!!!
(Zio pera!!!)

''Santo non mi faranno mai. E sinceramente di morir martire non ne ho nessuna voglia. ''


sabato 26 maggio 2007, 12:49
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 aprile 2007, 18:03
Messaggi: 2295
Località: Vicenza
Messaggio 
Yuza, Yuza...
Mio Fratello di Luce.

A lungo ho pensato a te ed alla tua scelta. Il giorno in cui la tua sagoma si allontanava diventado sempre più piccola, lì, fuori dai portali del nostro Tempio... in quel momento non capivo la tua scelta e con fatica l'ho rispettata!

Molte cose sono cambiate nelle nostre terre, ma un pensiero nella mia mente si è fatto sempre più strada, fino a non farmi dormire la notte.

Ora capisco che era la tua consapevolezza, di quello che era giusto fare.

A volte è necessario restare soli con i propri incubi per capire che l'unica maniera per sconfiggerli è tenerli sotto controllo... dimenticarli è impossibile.

Ora dormo sonni felici, aspettando il tuo ritorno.

Ci sarà il tempo per festeggiare... poi però Fratello, ci sarà da rimboccarsi le maniche per ridare Fede ai Dogmi del nostro Ordine.

.... Molte cose sono cambiate, ma alcune sono rimaste le stesse.

Bentornato Yuza

_________________
Immagine

Lo scintillio del mio martello sacro è l'unica giusta punizione per l'oscurità.... e tutto quello che che vi si nasconde in essa!!!

AD EXCELSA TENDO

Sturmish


sabato 26 maggio 2007, 14:26
Profilo WWW
Super Postatore
Super Postatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 31 gennaio 2008, 2:13
Messaggi: 855
Località: Stratholme
Messaggio 
Racconti che rievocano immagini passate, sbiadite.

Pensieri sopiti che le lande innevate di Winterspring avevano addormentato sotto neve e sangue e grida di guerra.

Ora ricordo quel breve attimo di luce, quasi un miraggio che la battaglia non risparmiò.

La mente torna allo sguardo mesto posato sui compagni caduti sotto i colpi del Generale Inverno, che stritolava le grida forsennate di un Mago pronto a dare vita a quell'ultimo incantesimo prima della fine, sotto l'assalto feroce delle bestie.

Una silenziosa richiesta d'aiuto ed una nuova vita.

Strinsi le mascelle, digrignai i denti ed andai oltre.

Il richiamo dell'acciaio fu più forte.

La convinzione in quel momento che la sola possanza del braccio che brandiva l'arma fosse la cura per ristabilire l'Ordine e che nessuna luce potesse apparire tra coltri di nubi e tormente di neve, spinse noi tutti ad ignorare ciò che ora invece conosciamo, forse capiamo.

Lungo è il cammino che porta alla redenzione.

Il destino di ogni paladino è l'essenza ultima del suo più grande sacrificio.

Ave a te, Yuza, figlio della luce.

_________________
Non possiamo decidere come nascere, ma possiamo scegliere come affrontare degnamente la fine

Immagine


domenica 2 marzo 2008, 14:52
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forum/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it