Oggi è domenica 8 dicembre 2019, 9:37




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
 Genesi - Un freddo risveglio - Prologo 
Autore Messaggio
Esperto
Esperto

Iscritto il: giovedì 12 giugno 2008, 0:09
Messaggi: 527
Messaggio Genesi - Un freddo risveglio - Prologo
-Maggiore Onnis?!-
-Maggiore Onnis?! Si svegli!-
Onnis:-mmm che succede soldato?!
-il Sommo Velen richiede urgentemente la vostra presenza-

A quelle parole il torpore e la sonnolenza si dissolsero lasciandomi addosso solo la lucidità ed il timore del mio inaspettato colloquio con il Sommo Profeta.

Mancava ancora parecchio alle prime luci mattutine eppure dagli spiragli della tenda da campo, sotto la quale ero solito dormire, filtravano tenui bagliori,
la cosa mi stupì, ma per la fretta di prepararmi non gli diedi molto peso, credendo che il motivo di tali luci fossero i miei occhi, indossata l'armatura da paladino di rappresentanza nella maniera più rapida possibile, aiutato da Fazù uno dei miei migliori soldati nonchè migliore amico mi ritrovai pronto nel giro di pochi instanti.

-Come sto?- chiesi preoccupato all'ombra che mi aveva svegliato,
gli occhi mi bruciavano ancora e distinguevo a fatica i colori, la ferita riportata alla faccia dovuta alla caduta da cavallo nella battaglia del giorno prima, non era ancora del tutto guarita..
-Fazù:Siete perfetto Maggiore ma vi consiglio di non indossare l'elmo, almeno finche non avrete ripreso completamente l'uso della vista… cadere con il viso dentro una pozza di melma corrotta dalla piaga non deve essere affatto piacevole-
-:Preferirei mille battaglie con l’orda che un solo incontro con un superiore amico mio-
-:Sta per succedere qualcosa... e stato chiamto un gran consiglio di guerra tutti gli ufficiali sono stati richiamati al centro di comando... forse si sono decisi a sferrare l'attacco che lei ha proposto giorni fa...ora andiamo non si può fare attendere i superiori

Detto questo Fazù tirò verso di se una estremità della porta della tenda e accennando un inchino fece segno di precederlo ad uscire
Fuori si mostrava in tutta la sua grandezza l'accampamento della spedizione inviata dall’alleanza per dare supporto ai soldati della Argent Dawn nelle Eastern Plaguelands.

l'accampamento era situato nella zona bonificata tra Corin's Crossing e il santuario di Lights Hope chapel assumeva una forma pentagonale ed era composto da sette zone la punta del pentagono era la zona dell'esercito di stormwind, costantemente arrivavano rinforzi dalla capitale umana ma anche spedizioni di fanteria inviati da Jaina dalla remoto isola-fortezza di Theramore, Magni Bronzebeard e le truppe di Ironforge si erano posizionati nell’estremità a nord-est, di tenda in tenda, si sentivano risate e canti di guerra,infatti non curanti dell’ora , con sommo scontento dei vicini, i nani erano soliti festeggiare e onorare i caduti dopo ogni battaglia con fiumi di birra e montagne di cibo, sempre nella zona un manipolo di archibugieri si stava preparando per un esercitazione mattutina, anche se alcuni di loro davo dimostrazione di non averne alcuna intenzione.

Improvvisamente un fragoroso boato mi distolse dall’analizzare i fucilieri naneschi e porto il mio sguardo sulla zona a nord-ovest dove un enorme nuvola di polvere era stata sollevata dall’esplosione,nella zona tutto intorno c’era agitazione...

-Fazù: IN POSIZIONE SOLDATI SIAMO SOTTO ATTACCO –

_________________
---- il vero wow l'ho giocato outcast brigade----


Ultima modifica di Navaros su mercoledì 19 novembre 2008, 13:06, modificato 1 volte in totale.



mercoledì 19 novembre 2008, 13:01
Profilo
Esperto
Esperto

Iscritto il: giovedì 12 giugno 2008, 0:09
Messaggi: 527
Messaggio 
Gridò Fazù alle guardie che mi stavano scortando verso il centro di comando

-Onnis: riponete le armi, l’esplosione non e dovuta al nemico-
dissi alle truppe che nel frattempo si erano già poste in torno a me in fase difensiva, e poi ripesi rivolgendomi a Fazù puntando il dito verso la base del nuvolone:
-Guarda bene amico mio, valuta quando una situazione e di pericolo e quando e solo un falso allarme-

Dal nebbione che si era impadronito dell’aria apparivano correndo qua e la in preda all’eccitazione, piccoli ometti completamente ricoperti di terra e fuliggine, erano gli ingegneri di Merichar che stavano collaudando nuovi tipi di esplosivi, con loro somma gioia le nuove miscele avevano mostrato una potenza inaspettata e felici di tale scoperta festeggiavano allegramente non curanti dei vari loro colleghi rantolanti sul suolo e degli altri che correvano in giro in preda alle fiamme, come sempre finiva che qualcosa andava storto, (Ne morivano più per esperimenti che in battaglia ).
Gli ingegneri gnomi erano poco graditi alla spedizione molti si lamentavano con Merichar stesso dei problemi creati dai suoi uomini, infatti spesso capitava che le esplosioni inattese facessero collassare il collegamento mentale tra i demoni e i warlock , loro padroni, che sfortunatamente si erano situati vicino agli gnomi, i demoni una volta fuori controllo attaccava il malcapitato nelle più immediate vicinanze, spesso lo stesso warlock, chè, si trovava cosi costretto a sopprimere la propria creatura.
Questa volta a parlare con il grande Macchingeniere erano alcuni componenti dello squadrone della terza cavalleria di Stormwind che lamentava i rumori molesti dopo essere tornati per riposarsi dal il giro di ronda notturno.
Riprendemmo il cammino lo sguardo passo allora sulla zona sud-orientale, subito si poteva notare che il territorio era sotto il controllo dei caldorei, la zona sembrava circondata da una tenue foschia e pareva che un mistico silenzio la avvolgesse, squadre di sentinelle giravano di ronda a cavallo delle loro enormi tigri, qua e la, tra i bagliori dei fuochi fatui, si scorgevano raramente driadi e altre creature della foresta mentre ben visibili erano i giganteschi alberi guardiani che si muovevano tra i sentieri lentamente, come sofferenti.

-: già gli elfi della notte sono quelli che ne risentono maggiormente di questo posto:
il terreno maledetto, le piante e gli animali corrotti lacerano costantemente il loro spirito , forse per questo stanno sempre in disparte -

-:Maggiore siamo arrivati!-

la voce di Fazù mi risvegliò stavolta dai miei pensieri, senza accorgermene avevamo lasciato la zona sotto il nostro controllo ed eravamo arrivati sulla cima della collina al centro dell’accampamento dove era situato il centro di comando della spedizione, dando un rapido sguardo al di là delle mie spalle verso il quartiere da poco abbandonato, potevo ancora distinguere nonostante la distanza e gli occhi malconci i totem che costellavano la nostra zona, chiaro segno della presenza degli shamani e li vicino il santuario, tirato su alla buona ,dove spesso insieme ai miei fratelli della luce ero solito ritirarmi pregare.

Fazù mi diede una leggera gomitata, capii che non cera più tempo da perdere in pensieri e che ogni secondo perso sarebbe stata una grave mancanza verso la persona che mi attendeva dentro l’enorme tenda che si poneva di fronte a noi.

Avanzai lentamente, sulla tenda sventolava maestoso l’enorme stendardo dell’alleanza da poco modificato dopo la nostra venuta e il nostro patto d’unione con tale fazione, davanti all’entrata vi erano diversi soldati ne distinsi alcuni tra cui la guardia regale di Stormwind le Sentinelle-Cacciatrici di Darnassus e i componenti dello scudo di Velen...

Con il cuore in gola mi decisi a spostare da parte il pesante drappo che funzionava da porta e con passo deciso inruppi nella tenda, prendendo su di me (senza volerlo) l'attenzione di tutti i riuniti


fu allora che vidi………


tratto da
i Canti dell'Exodar - L'angelo maledetto

_________________
---- il vero wow l'ho giocato outcast brigade----


mercoledì 19 novembre 2008, 13:01
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forum/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it