Oggi è domenica 18 agosto 2019, 4:36




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Al'ar - Sulla strada per Kael. 
Autore Messaggio
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 aprile 2007, 18:03
Messaggi: 2295
Località: Vicenza
Messaggio Al'ar - Sulla strada per Kael.
Sulla strada per Kael
By Evocator



Tempest Keep, la fortezza volante. L’antica città sospesa, una volta patria del popolo draneo “rifugiatosi” nel continente, nella dimensione delle Outland. Delle quattro originarie stazioni ne mancava solo una, The Exodar, quella utilizzata dai Draenei per sfuggire dopo l’assalto da parte di Kael'thas, e poi precipitata su un’isola del continente di Kalimdor.


Davanti a loro si presentavano Botanica, Mechanar, Arcatraz e la stazione madre The Eye.


Tutti e venticinque avevano già espugnato i 3 satelliti di Tempest Keep ed, ora, era arrivato il momento di colpire il cuore; vendicare quello che era stato la terra natia di alcuni di loro, liberare dall’aurea malvagia The Eye, uccidere Kael!


Legione e Golcondha sembravano perse nei loro ricordi, senza dubbio questa per loro non sarebbe stata una battaglia come le altre. Il posto in cui erano nate stava per diventare un campo di guerra, dove loro sarebbero state decisive per la sopravvivenza dei propri compagni.

“Tranquille ce la faremo” le aveva distolte dai loro pensieri la voce di Arshesney. “Tempest Keep tornerà ad essere vostra.”

“ALLORA SOLDATI SIETE PRONTI??!!” la voce del Generale Sturmish le fece tornare al mondo reale. “Oggi inizieremo una nuova guerra. Non sarà nemmeno questa una passeggiata, ma conosco ognuno di voi e conosco le vostre capacità. E’ arrivato il momento di restituire Tempest Keep e ridarla ai nostri alleati Draenei!” Come sempre le parole del loro capo erano prese come un grido di battaglia, un’iniezione di adrenalina da ogni componente degli Outcast Brigade.


Molti di loro erano stati presenti alla prima espugnazione di Karazhan, all’uccisione di Gruul e per non dimenticare alla devastazione di Zul’Aman. Quel nome, che prima sembrava solo un marchio di emarginazione, incominciava a risuonare per i vicoli di Stormwind fino alle forge di Ironforge.

Ogni segno di battaglia che portavano sul proprio corpo rendeva ogni soldato più forte e fu con questa forza che i venticinque Outcast varcarono il portale di The Eye. Appena entrati ognuno di loro iniziò a formulare ogni sorta di incantesi per rendere i propri compagni più forti, già il primo gruppo di Blood Elf che si ritrovarono davanti gli fece capire che quello con cui si sarebbero scontrati sarebbe stato molto più di una passeggiata.

Il Capitano Krots iniziò ad assegnare ogni bersaglio ai suoi compagni guerrieri Hutrek e Korloch, mentre Arshesney assegnò ai maghi Thundermage e Darky (cazzo il tuo nome non me lo ricordo mai) un blood elf a testa da tenere fuori combattimento.

Quando si udì l’urlo provocato dal sacrificio delle tre succubi di Evocator, Kirrak e Engeltod si capì che tutto era pronto.



Uno sparo e si ritrovarono immersi nella battaglia.



Questi blood elf erano molte volte più potenti di qualsiasi blood elf incontrato fino ad ora, non a caso erano i migliori guerrieri, il corpo militare scelto di Kael. L’organizzazione degli Outcast ci mise poco a mostrare la propria superiorità, quando il primo avversario cadde tutti i restanti capirono che il loro momento era vicino. Il corridoio si stava impregnando dell’odore del sangue dei blood elf, le ferite provocate da Alekos, Orso e Ciospo non lasciavano scampo a nessuno.

Il primo gruppo fu eliminato in fretta e così fu pure per quelli successivi.

Dinnanzi a loro si intravedeva una stanza circolare. “La stanza di Al’ar” commentò Kalamir, ma non fece in tempo a finire la frase che due grossi blood elf corsero verso di loro scagliandogli addosso due stormi di uccelli. Presa da un potenza che solo lei poteva generare, Nagiko iniziò a lanciare maledizioni su qualsiasi animale che malauguratamente si ritrovava nella sua zona d’azione. La stessa cosa fece il suo collega Mezzik e con l’aiuto di tutti anche questo attacco a sorpresa non ebbe successo.



Già si sentiva il fruscio delle ali del dio fenice Al’ar, ma quando varcarono la soglia della stanza rimasero tutti esterefatti. Un’enorme fenice volava in circolo appena sotto il soffitto. Il suo corpo era fatto completamente di fuoco e quando passava sopra di loro si poteva sentire il calore che emanava.



“E questo sarebbe l’animaletto di Kael??” disse facendo un sorrisetto Searinox. “Se questo è l’animaletto immaginati come sarà il padrone!” rispose Hirluin.



“Forza basta parlare è arrivato il momento della resa dei conti. Se vogliamo arrivare da Kael il primo passo è distruggere Al’ar” il saggio druido Ozlunar fece capire che gli scherzi erano finiti, che la vera battaglia avrebbe avuto inizio.



Tutti sapevano come disporsi e i tre guerrieri si portarono al piano superiore. Li avrebbe affrontato a turno, corpo a corpo la fenice.

Se prima la battaglia era iniziata con un colpo di fucile ora uno scocco d’arco fece partire una freccia dritta nel petto di Al’ar. La miglior cacciatrice degli Outcast Brigade, Ileda, aveva pronunciato la parola d'inizio al combattimento. La fenice si scagliò su Krots con tutta la sua potenza ma probabilmente nemmeno lei si aspettava un accoglienza simile. Una pioggia di devastazione si scaglio verso di lei, palle di ghiaccio, teschi d’ombra, frecce e maledizioni indebolivano il suo corpo di fuoco. Al’ar dopo un urlo cerco di divincolarsi da queste sofferenze e si spostò in un’altra zona creando da se stessa un piccolo uccello di fuoco che tento di aggredire Theowin, intento a tenere in vita l’attuale bersaglio del dio.

Uno spostamento d’aria e difronte al piccolo si presentò la possente massa di Mirtilla. “Mi spiace ma tu te la vedrai con me!” La druida si allontanò dall’intero gruppo e tutti gli amanti delle armi da taglio andarono con lei e devastarono il povero malcapitato. La fenice sembrava ormai spacciata. Non era la prima battaglia che affrontava ma una simile potenza le era stata fino ad ora sconosciuta.

Quello di Al’ar sembrò un ultimo disperato tentativo, si mise al centro della stanza nel punto più alto e iniziò a scagliare aculei infuocati su chiunque si trovasse nel livello superiore.

Krots, Korloch e Hutrek non ebbero altra soluzione se non quella di gettarsi di sotto. Anche questo tentativo era fallito, Al’ar capì che non c’era più nulla da fare. Un ultima magia e il corpo di Al’ar si dissolvette nel nulla.

Gorgorion diresse lo sguardo verso il suo generale e mastro Sturmish “Ce l’abbiamo fatta!!!” Sturmish scoppiò in una risata “E meno male che viene chiamato dio fenice…”. Tra la felicità generale Ileda stava impassibile a guardare Zullian. “Ragazzi c’è qualcosa che non va!!” Krots balzò in piedi “Che stai dicendo Ileda?” “Guardate Zullian continua a ringhiare, non è fin..” non fece in tempo a finire la frase che un cerchio di fuoco apparve sul terreno. Evocator non fece in tempo ad alzarsi che il calore lo annientò. “Evocator è morto che sta succedendo??” urlò Arshesney.

Una fiammata nel centro della stanza ed ecco ricomparire Al’ar. “E’ rinata! E’ una fenice, può rincrescere dalle proprie ceneri!”.

Al’ar aveva colto di sorpresa tutti. Si trovava davanti a loro come se prima non fosse successo nulla. Questa volta però anche la sua tattica era cambiata non volava più, il combattimento ora si svolgeva sulla terra. Krots e Korloch supportati da tutti i curatori si gettarono ai piedi della fenice. Tutti iniziarono a colpirla il più forte possibile. Sembrava più debole, solo capace di attaccare i due valorosi guerrieri che si erano gettati addosso a lei. All’improvviso qualcosa di strano accadde, Al’ar si alzò in volo, iniziò a roteare su se stessa e si trasformò in una gigantesca meteora. Kalamir alzò il suo sguardo giusto in tempo per vedere la gigantesca palla infuocata giungergli addosso. Un botto e si ritrovò a terra senza la forza di rialzarsi. Dopo l’impatto insieme ad Al’ar apparverò due piccole fenici. “Ancora voi!!” Mirtilla si ributtò sulle piccole malcapitate e stavolta la aiutò pure Hutrek. Appena la prima delle due morì un urlo uscì dal becco di Al’ar. “La sua vita è collegata con quella delle piccole fenici! Uccidiamole immediatamente!” Esclamò Darky.

Cerchi di fuoco rendevano la stanza incandescente, gli impatti di Al’ar trasformata in meteora facevano tremare i muri, ma di fronte a lei c’erano gli Outcast Brigade ed il suo destino era già segnato! Ogni suo tentativo risultò vano, bisogna comunque ammettere che molti stavano facendo ricorso ad ogni loro riserva di energia. Il combattimento e più passava il tempo e più sembrava che Al’ar si avvicinasse alla forma divina massima, il momento in cui nessun Outcas sarebbe rimasto in piedi. “Basta scherzare con i piccoli! E’ l’ora di devastarla!” Arshesney fece indirizzare tutta la potenza di attacco su Al’ar. La mossa fu davvero un’intuizione geniale. Hutrek e Mirtilla vennero incaricati di tenere occupati i piccoli ed ogni sorta di magia, lama e frecce vennero indirizzate sul corpo infuocato di Al’ar.

Nemmeno un minuto e, dopo un sibilo che distrusse i vetri dell’enorme stanza, Al’ar crollò a terra immobile.

Nessun’urlo di gioia tutti si guardarono negl’occhi. Il silenzio fu rotto dalla risata nanica di Sturmish “Ragazzi è morta!!! Il suo corpo è qui davanti a noi e non è sparito come prima! E’ morta!!!”

Legione e Golcondha rimisero in piedi Evocator, Kalamir e tutti coloro che avevano subito i colpi tremendi durante la battaglia.

Kael'thas si alzò dal suo trono, “Outcast Brigade, cosa pensano di poter fare??!!! Void Reaver, Solarian, andate a fermarli!!!”

Un’eco rimbalzante tra i corridoi di The Eye gli giunse alle sue orecchie “Prima o poi questa sarà la tua fine, prima o poi anche tu, Kael, ci implorerai per non ucciderti!” parola degli Outcast Brigade.

BY EVOCATOR - IL NARRATORE

_________________
Immagine

Lo scintillio del mio martello sacro è l'unica giusta punizione per l'oscurità.... e tutto quello che che vi si nasconde in essa!!!

AD EXCELSA TENDO

Sturmish


mercoledì 25 giugno 2008, 18:35
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forum/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it