Oggi è lunedì 18 novembre 2019, 13:18




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
 La prigione dei titani 
Autore Messaggio
Esperto
Esperto

Iscritto il: giovedì 12 giugno 2008, 0:09
Messaggi: 527
Messaggio La prigione dei titani
Era ormai notte e anche se il periodo era uno dei più caldi dell’anno il freddo era notevole.
La spedizione del Primo gruppo che aveva assaltato, giorni prima i Cancelli di Ulduar stava facendo ritorno;
A passo lento, affaticato dalla battaglia e dal gelo di Stormpick i dieci entrarono nella locanda di Dalaran dove erano presenti altri membri della gilda che,nonostante la tarda ora, erano rimasti svegli ad attendere il resoconto dell’attacco.
Il silenzio cadde nella locanda poiché l’entrata del gruppo aveva attirato l’attenzione anche degli altri presenti
Passarono diversi secondi prima che la curiosità sui nuovi arrivati si ritrasformo in indifferenza e la gente riprese quello che stava facendo, il più alto del gruppo raggiunse (seguito dagli altri nove) il tavolo dove erano seduti gli altri Outcast, e fu proprio lui sfilandosi l’elmo e poggiandolo sul tavolo a parlare per primo

Comandante Krots a rapporto.

Esclamò poggiando il pugno destro sul petto in segno di saluto e di rispetto verso i superiori, e poi riprese:

Abbiamo trovati più ostacoli del previsto, rispetto alla necropoli di naxxamaras il copito si presenta molto più arduo. Con il supporto delle truppe d’assalto del Kirintor e di quelle di Bronzebeard siamo riusciti ad avanzare verso i piani interni ma la zona esterna non e stata ancora ripulita del tutto, propongo di ripartire il prima possibile prima che i guardiani si riprendano dal colpo che gli abbiamo inferto in questi assalti inoltre...

Un assalto in queste condizioni sarebbe un suicido, direi che sarebbe più saggio riposarsi prima..

La voce che lo interruppe era del generale Sturmish appena apparso sopra le scale, guardando poi gli altri componenti incominciò a scendere verso il gruppo seguito da altri paladini Tekkaman camminava alla sua destra con la mano poggiata sulla spada, Yuza e Imperio erano alla sua sinistra anche loro sempre vigili in caso di pericolo, dietro a poca distanza seguivano Roccioso Khonan e Ascalon questi erano solo alcuni componenti della Guardia personale del Gran Magister.
Chi era seduto si alzò in segno di rispetto e anche gli altri con le poche forze che avevano si misero sull’attenti.
Sturmish sorrise e con un cenno della mano fece segno di mettersi “a riposo”

Generale….

Riprese Krots

Non possiamo aspettare, bisogna tornare la ed avanzare altrimenti tutti gli sforzi fatti fino ad ora saranno stati inutili

Sturmish guardo i componenti del gruppo e poi guardando Krots negli occhi domandò

Tu te la senti di tornare? Ne avresti le forze?saresti in grado di guidare un altro attacco?!

Una domanda del genere fatta ad un elfo da parte di un nano non poteva avere altra risposta che un immediato si.

Ebbene… riformeremo un secondo gruppo, anche se conoscendovi so che vorreste continuare tutti la battaglia ma reputo più opportuno sostituire alcuni componenti perché si riposino e stiano pronti in caso di necessità, ora andate a dormire domani riprenderemo l’assalto, chi verrà convocato si presenti alle imbrunire davanti alla sala delle armi a Dalaran.

Detto questo il generale si allontanò seguito dai paladini e gli altri dopo aver scherzato e raccontato degli avvenimenti e degli scontri ai presenti raggiunsero i loro giacigli.

_________________
---- il vero wow l'ho giocato outcast brigade----


sabato 25 luglio 2009, 3:25
Profilo
Esperto
Esperto

Iscritto il: giovedì 12 giugno 2008, 0:09
Messaggi: 527
Messaggio Re: La prigione dei titani
SANGUE DI DRAGO

Non ricordo come iniziò tutto, ricordo solo che Yuza mi consegno una busta con sopra il sigillo recante il simbolo della gilda dicendomi che ero stato convocato per proseguire l’assalto ad Ulduar.

Il sole era appena tramontato al di là dei monti di WinterGrasp, gli ultimi bagliori illuminavano le cupole degli edifici della città volante il rumore del freddo vento proveniente da Icecrow sembrava la risata del re dei dannati, un presagio di sangue e di morte…

MALEDIZIONE! Come mai c’è sempre qualcuno che arriva tardi?!

Distolsi lo sguardo dal mio fucile che stavo oliando e lo rivolsi verso Mezzik che aveva posto questa domanda retorica.
Lo gnomo visibilmente nervoso camminava avanti e indietro freneticamente, l’imp sotto il suo controllo sembrava molto incuriosito dalla bestia di Makurosame e gli saltellava attorno irritandolo notevolmente, Nemesis e Bauver correvano avanti e indietro sullo spiazzale di Dalaran, Levesk era intento a controllare il bilanciamento dell’arco, mentre Maku controllava nella faretra una ad una tutte le frecce scartando quelle danneggiate, Zaffira seduta guardava Mezzik andare avanti e indietro cercando di trattenere il sorriso ma pareva non sforzarsi più di troppo, Krots ,recuperate le energie dalla battaglie del giorno prima, saltellava sul posto preparandosi fisicamente e mentalmente ad evitare i nuovi colpi che avrebbe ricevuto, Legione tornata da poco dopo una lunga assenza era intenta a parlare con Golcondha mentre Kkit in forma di orso stanco di attendere si era messo a pisolare sotto un albero.

RAGAZZI!!! SCUSATE IL RITARDO!! ECCOMI, CI SONO!!!!!

Imperio correndo come un folle arrivò davanti al gruppo, riprese fiato e poi continuò:

Scusate ma sapete che la mia cavalcatura e lentissima, mi devo decidere a cambiarla ma..
Sei sempre il solito….

Te pensa per te Nava, non so neanche perché sei stato convocato oggi

Per riequilibrare la squadra! sono stato convocato per fare la mia parte e anche la tua

Dissi ridendo, ma la risata venne interrotta da Krots che con tono di rimprovero esclamò:

Finitela tutti e due, non stiamo andando in gita, la missione che ci è stata affidata e parecchio difficile quindi basta scherza , preparatevi partiamo subito.

Il tempo di svegliare Kkit e raggiungere la terrazza di Dalaran dove avevamo lasciato le nostre cavalcature e partimmo volando in formazione verso Ulduar, tre minuti di volo dopo qualcuno Gridò:

RAGAZZI!!! FERMI!!!!
Che succedde???
Abbiamo perso Imperio! credo sia rimasto indietro….
MALEDIZIONE! ANCORA?!
Va bè raggiungiamo l’avamposto e aspettiamo che arrivi, tanto la rotta la conosce.

Tempo dopo accampati e vicino al fuoco per riscaldarci dal freddo in attesa della battaglia e sopratutto in attesa di Imperio vedemmo arrivare Medòc che ci informò che in caso di bisogno Sturmish avrebbe mandato dei rinforzi, detto questo salutò e se ne torno da dove era venuto, poco dopo giunse Imperio e riuscimmo finalmente ad entrare…..

Krots ci guido rapidamente verso la zona della fornace, ci fermammo davanti alla scalinata dove poco più giù erano posizionate le truppe di Bronzbeard

Cosa stiamo aspettando?cosa dobbiamo fare qui?

Domandò Legione
L’odore di zolfo riempiva l’aria, gli occhi bruciavano e anche se vi era neve tutto attorno la temperatura era notevolmente superiore alle altre zone,nessuno rispose, solo Levesk si limitò ad indicare il cielo sopra di noi, Legioni seguendo con gli occhi la direzione indicata dal cacciatore vide l’enorme drago nero che volteggiava in circolo sulla zona.

Razorscale! Dalle voci che giravano me la immaginavo più grossa…
Povera Veranus, cetturata da Loken e trasformata da Ignis in un arma da guerra
Disse qualcuno
Non ci furono altri commenti il gruppo prese posizione davanti alle truppe dei cacciatori di draghi il comandante di questi ultimi diede il via al tutto, Razorscale accortosi dei movimenti sotto di lei lanciò un grido assordante si abbassò di quota ed incominciò ad attaccare e sputare raffiche di fuoco sul gruppo

ATTENTI!! DIVIDETEVI!! NON STATE SOTTO AL FUOCO!
DOVETE DARCI IL TEMPO DI PREPARARE GLI ARPIONI

Gridò il comandante dei dragonieri

qualcosa non và!

esclamò Maku fissando e toccando col palmo della mano il terreno
anche gli altri cacciatore ora avevano avvertito le minime vibrazioni che nel giro di pochi secondi si fecero sempre più forti

ARRIVANO!

Il terreno tremò e da sotto terre spuntarono delle trivelle dalle quali uscirono gruppi di iron dwarf che vennero ingaggiati da noi e dalle truppe dei dragonieri Krots nell’impeto di una carica travolse Mezzik che si trovò steso a terra e stordito proprio sotto i piedi di un dwarf, che ,trovatoselo davanti, alzò la scure intenzionato ad ucciderlo, fortunatamente il lupo di Levesk azzanno il braccio del dwarf che lasciò cadere l’arma mentre Levesk stesso finiva il nano di ferro perforandogli la gola con due frecce slavando così lo sfortunato warlock, lo scontro era cruento, dietro di noi gli ingegneri stavano preparando le torrette con le quali avremmo dovuto abbattere il drago

NAVA!! aziona te li arpioni appena gli i hanno finito!

Con un cenno della testa tranquillizzai Mezzik , uccisi due dawrf che avevano puntato i curatori richiamai Nemesis che nel frattempo stava sbranandone un terzo ed incomincia ad avviarmi verso le torrette, il drago capito probabilmente le mie intenzioni incominciò a bersagliarmi e a lanciarmi palle di fuoco nei schivai due ma alla terza venni colpito e caddi, senza forze, stordito vidi un raggio di luce raggiungermi appena prima di perdere i sensi, era Golcondha,che mi aveva seguito e provvidenzialmente curato e riportato in condizioni ottimali.
Con il curatore vigile riuscii ad azionai gli arpioni che colpirono il drago e lo trascinarono rapidamente sul terreno

E A TERRA RAGAZZI!
[i]ORA UCCIDETELO!!![/i]

Il gruppo cambiò la direzione dei colpi ignorando i dwarf e concentrando i colpi sul drago immobilizzato

UCCIDETELO!! UCCIDETELOOO!!!!

Gridò qualcuno
Il drago subiti diversi colpi in preda al dolore si contorse e improvvisamente sradico le torrette che lo bloccavano al suolo

ATTENTI E LIBERO

Il tempo di finire la frase e il drago con una forza inimmaginabile sbattendo le ali ci scaraventò a terra e riprese il volo

maledizione! non e andata…

esclamò Krots

DIETRO DI VOI!!!

Il grido proveniva da Legione che indicava le spalle di Krots dove i dwarf avevano ripreso ad attaccare

un'altra ondata, in posizione Ragazzi

questo scontro fu più complicato perché oltre ai dwarf arrivarono come rinforzo delle iron sentinel particolarmente pericolose poichè brandivano un enorme spada ed erano capaci di roteare su se stessi creando così un vortice di lame e di morte

la prima torretta e stata riparata!
Nava….
Vado vado….

Abbandonai per la seconda volta lo scontro e raggiunsi anche sta volta, coperto da Golcondha , la zona delle torrette
Nava tiralo giù! ORAAAA!!

L’arpione si conficcò preciso sotto l’ala del drago e lo fece precipitare al suolo in preda al dolore, anche se non era più in grado di volare il drago continuò a combattere lanciando getti di fuoco sul gruppo Krots, Kkit e Zaffira si alternavano in una sorta di balletto per evitare le fauci e gli artigli del drago, Mezzik indeboliva il drago grazie alle sue arti oscure i cacciatori tempestavano il drago con piogge di frecce e proiettili, lo scontro durò poco e grazie all’abilità dei curatori il drago cadde privo di forze senza che nessuna persona del gruppo rimase uccisa.
Passarono diversi secondi prima che qualcuno ruppe il silenzio:

...e morta?!
...sembrerebbe.....
bene la zona ad est e libera
Puliamo anche quella ad ovest allora…..
Forza ragazzi Ignis e ansioso di giocare non facciamolo aspettare

_________________
---- il vero wow l'ho giocato outcast brigade----


sabato 25 luglio 2009, 3:51
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forum/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it